Pisa: Fp Cgil, inaccettabile gogna mediatica riservata alla Polizia Municipale

In questi giorni è apparso sulla stampa locale la descrizione di un evento che ha coinvolto la Polizia Municipale di Pisa nei confronti di una persona che non aveva dichiarato le proprie generalità al momento del fermo.
Nel rispetto di quanto stabilito dalla sentenza, riteniamo però che questa sia frutto di una narrazione parziale dei fatti avvenuti: l’ operazione è durata 90 minuti e sono dovute intervenire tre pattuglie, non si è trattato quindi di un intervento violento ma teso a chiarire e spiegare le richieste rivolte al soggetto fermato e ad accompagnarlo alla centrale.
Pertanto è ferma convinzione dei lavoratori di tutelarsi nelle opportune sedi in caso di provvedimenti in loro danno, soprattutto dopo avere incassato la fiducia e la solidarietà del proprio comandante e di tutti i colleghi, a conferma ulteriore della correttezza del proprio operato.
Ad oggi i fatti sono che due agenti, con esperienza ultradecennale, sono rimasti contusi nell’ azione e che nonostante il loro impegno e serietà nello svolgimento del proprio lavoro sono al centro di un attacco mediatico e politico che la FP Cgil di Pisa respinge in modo netto.
Confidiamo che il percorso giudiziario in corso faccia chiarezza sui fatti accaduti e sollecitiamo un ascolto di tutto il personale coinvolto nell’ azione.
E’ comunque inspiegabile che un’ Amministrazione che ha fatto della Sicurezza e del Corpo della Polizia Municipale il cuore della sua azione politica, stravolgendo spesso il ruolo degli agenti anche in funzione “antidegrado”, e quindi non proprio, non dica una parola in difesa dei suoi dipendenti feriti e sbattuti in prima pagina!
Funzione Pubblica Cgil Pisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio