Le notizie ANSA delle ore 17 del giorno 15 dicembre 2020

L’EMA VERSO L’OK AL VACCINO DI PFIZER PRIMA DI NATALE
L’AZIENDA VALUTA ALTRI SITI PER RAFFORZARE LA PRODUZIONE
L’Agenzia europea per i medicinali si riunirà il 21 dicembre per
decidere sul vaccino Pfizer-BioNTech. Potrebbero quindi
diventare più stretti i tempi per l’approvazione. L’Agenzia
punterebbe infatti ad un via libera al vaccino già prima di
Natale. Secondo i tempi annunciati dall’Ema, l’approvazione
dovrebbe comunque arrivare non oltre il 29 dicembre, Bild online
parla del 23 dicembre come data probabile. Pfizer sta valutando
vari altri siti produttivi già esistenti, in Europa e negli Usa,
adeguati a rafforzare la produzione del vaccino. Al momento sono
attivi per il nuovo vaccino 4 siti di produzione Pfizer (3 in
Usa ed uno in Belgio) ai quali si aggiungono i siti BionTech.
—.
CONTE, ‘GOVERNO IN UNICA DIREZIONE PER RILANCIO ITALIA’
MESSAGGIO DEL PREMIER ALLA CABINA DI REGIA INTERNAZIONALE
“Il governo sta remando in un’unica direzione per il rilancio
economico del Paese”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in
un videomessaggio alla Cabina di Regia per l’Italia
Internazionale. “Ringrazio Di Maio e tutti i presenti per il
lavoro svolto e per quanto continuerete a fare con passione e
con tenacia nei prossimi mesi”, ha aggiunto.
—.
NEL 2020 700MILA MORTI IN ITALIA, ULTIMA VOLTA NEL ’44
PRESIDENTE ISTAT, ‘VALORE PREOCCUPANTE, COME IN GUERRA’
“Non è ancora finito il 2020, ma una valutazione ragionevole fa
pensare che quest’anno supereremo il confine dei 700mila decessi
complessivi, che è un valore preoccupante perché una cosa del
genere l’ultima volta, in Italia, era successa nel 1944. Eravamo
nel pieno della seconda guerra mondiale”. A illustrare i numeri
dai quali si deduce anche il peso della pandemia Covid, è stato
il presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo.
—.
FDA, ‘IL VACCINO MODERNA È EFFICACE E SICURO’
LA FRANCIA ESCE DAL LOCKDOWN, COPRIFUOCO ALLE 20
Il vaccino contro il Covid di Moderna è efficace e sicuro e
centra i parametri per un utilizzo di emergenza. Lo afferma,
riportano i media americani, lo staff della Fda in un rapporto
reso pubblico in vista della decisione ufficiale del 17 dicembre
sull’uso del vaccino. La Francia è uscita a mezzanotte dal suo
secondo lockdown del 2020 a causa della pandemia del Covid-19 ma
entra in una fase di “parziale riapertura” che prevede – almeno
fino al 20 gennaio – che ristoranti, bar e luoghi di cultura
restino ancora chiusi.
—.
BOOM DI VITTIME PER COVID NEL VENETO, 165 IN SOLE 24 ORE
BONACCINI, ‘TERZA ONDATA INEVITABILE, BISOGNA ARGINARLA’
Il Veneto registra il dato più alto di vittime per Covid in
questa seconda ondata, 165 in sole 24 ore, superando il giorno
‘nero’ del 10 dicembre, quando i decessi erano stati 148.
“Nelle prossime ore, in questi giorni, discuteremo con il
Governo, come Regioni, per capire come arginare il rischio di
una terza ondata. Chi ne capisce più di noi dal punto di vista
scientifico dice che è inevitabile, ma il tema non sarà
l’inevitabilità o meno, sarà la forza di questa terza ondata”.
Così Stefano Bonaccini. “Per fare questo si studiano
quotidianamente le curve di contagio” e in Italia la curva “è
scesa complessivamente” ma “in maniera meno robusta di quello
che si poteva prefigurare”.
—.
MANFREDI, ‘APPROVATO IL NUOVO PROGRAMMA NAZIONALE RICERCA’
INDICA LE PRIORITÀ PER I PROSSIMI 7 ANNI, DAL 2021 AL 2027
Via libera del Cipe al nuovo Programma Nazionale della Ricerca,
che delinea le priorità della ricerca italiana per il periodo
2021-2027: lo annuncia il ministro Manfredi alla cerimonia per
la firma del contratto di espansione del programma COSMO-SkyMed
di seconda generazione all’Agenzia Spaziale Italiana.
—.
UE PRONTA ALLA SEPARAZIONE STRUTTURALE DA BIG TECH RECIDIVE
DOPO 3 MULTE IN 5 ANNI UNIONE PUÒ IMPORRE DIVISIONE ATTIVITÀ
Le Big Tech che vengono multate tre volte in cinque anni saranno
etichettate come recidive e l’Ue si muoverà per separare
strutturalmente le loro attività europee. Emerge dal nuovo
Digital Markets Act presentato dalla Commissione Ue. Se una
grande azienda digitale non corregge una pratica sleale che
rafforza la sua posizione dominante sul mercato, l’Ue può
imporre “qualsiasi rimedio comportamentale o strutturale
proporzionato all’infrazione commessa e necessario per garantire
la conformità” alle norme Ue, afferma Bruxelles.
—.
MALAGÒ, ‘LE ELEZIONI DEL CONI A MILANO IL 13 MAGGIO 2021’
‘COME CON ONESTI 75 ANNI DOPO, IL RINNOVO LONTANO DA ROMA’
Le elezioni del Coni si svolgeranno a Milano il 13 maggio 2021.
Lo ha annunciato il presidente del comitato olimpico al
Consiglio Nazionale: appuntamento allo storico Tennis Club
Bonacossa, lo stesso in cui nel 1946 Giulio Onesti, per
sottrarre il Coni dalla politica e dai partiti, convocò il
consiglio elettivo proprio a Milano. Tre i motivi che hanno
spinto alla decisione: celebrare la data storica, perché quella
è l’unica volta in cui il consiglio elettivo non si è tenuto a
Roma, il riconoscimento alla Regione che ha più sofferte la
pandemia e perché Milano è città olimpica. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio