Jsw: Coordinatore Rsu Fiom, ripartita laminazione, ma 31/1 servono risposte. ‘Data ultima per decidere’

“Oggi, come previsto, sono ripartiti il treno vergella e quello rotaie che dovrebbero lavorare fino a fine a gennaio. L’acciaieria sta galleggiando, senza programmi a lunga scadenza, speriamo che a fine mese arrivino risposte”. Lo ha detto Paolo Carli, coordinatore Rsu Fiom di Jsw Steel Italy Piombino (Livorno). La prossima scadenza è fissata il 31 gennaio quando la proprietà dell’acciaieria dovrà presentare un piano per la laminazione e la realizzazione del forno elettrico. “Il Governo – continua Carli – ha detto che non accetterà più un piano industriale diviso in due fasi, prima laminazione e poi forno elettrico, ma ne vuole uno unico, quindi Jindal deve prendere delle decisioni. Per questo il 31 gennaio la vedo come data ultima per decidere se andare avanti in questo percorso, oppure ne dovranno cercare un altro”. Secondo Carli, “se gli indiani decidessero di farsi da parte, sarà complicato trattare il prezzo dello stabilimento e su questo c’è preoccupazione. Quello sarà un contenzioso non da poco, che andrà avanti qualche mese”. Intanto gli impianti dismessi restano un pericolo. “Sugli impianti in funzione facciamo verifiche costanti, il problema sono quelli dismessi: l’acciaieria, per esempio, è pericolosa perché quando tira il vento volano le lamiere”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio