La conceria Pistolesi annuncia tagli ®Vuol licenziare undici operai¯ Cgil: Non cederemo. Pronti a fare scio

Braccio di ferro tra sindacati e conceria Pistolesi srl di Ponte a Egola per 11 operai che l`azienda vorrebbe licenziare per alleggerirsi dei costi del personale. Sono stati i dipendenti in assemblea a dare mandato a Fabio Carmignani ( Cgil zona del Cuoio), che segue la vertenza, di portare alla luce la vicenda dopo che l?azienda non avrebbe lasciato molto spazio ad ipotesi di trattativa. ®Abbiamo chiesto ai lavoratori di poter proporre il contratti di solidariet… spiega Carmignani – e l?assemblea mi ha dato mandato di formulare la proposta: ma la risposta dell?azienda Š stata quella di voler proseguire con il progetto del taglio di 11 dipendenti sui 25 totali in forza alla conceria¯. ®Abbiamo motivato la proposta del contratto di solidariet… spiegando che questo ci avrebbe permesse di prendere ancora un anno di tempo – aggiunge Carmignani -. Poi, passati questi dodici mesi, la situazione poteva essere sottoposta a nuova valutazione: intanto per• si guadagnava un altro anno di lavoro¯. L?azienda avrebbe motivato la scelta di operare questo sfoltimento nel personale con il calo di fatturato e di commesse, viste le continue frenate del mercato che, specie in questo ultimo anno, si sono acuite e sono diventate pi— frequenti. ®I prossimi passi li valuteremo ancora con gli operai che sono compatti nella volont… di dare battaglia a questa scelta della conceria – aggiunge Carmignani -. Sicuramente faremo iniziative la prossima settimana. Non Š escluso che venga varato un pacchetto di ore di sciopero. I lavoratori hanno dichiarato lo stato di agitazione. La procedura di mobilit… Š stata aperta lo scorso 11 settembre. La conceria Pistolesi si trova nella zona industriale Pimneta di Ponte a Egola e sar… tra le oltre 150 aziende del Comprensorio del Cuoio che la prossima setti- mana parteciper… alla fiera Lineapelle Milano.Il conciario vive in questi mesi una fase difficile e delicata. Ci sono gi… due concerie che hanno gettato la spugna recentemente: due aziende che sono state un pezzo di storia della pelle nel Comprensorio del Cuoio. Anche la ripresa del lavoro dopo le ferienon ha, per il momento, dato segnali inversioni di tendenza significativi in termini di commesse e di prospettive per i prossimi mesi. L?appuntamento con la fiera di Milano, come sempre, Š cruciale, per avere un quadro pi— preciso sia dello stato di salute che delle prospettive. Intanto per• il comparto vede l?apertura anche di questa vertenza. di CARLO BARONI da La NazioneEmpoli

Pulsante per tornare all'inizio